I Corsi

L’accento specifico della formazione è posto sull’attualità della clinica psicoanalitica, una clinica dell’inconscio che ha come motore il desiderio del terapeuta, chiamato a confrontarsi, nello studio privato e/o nell’istituzione, con le sfide del mondo attuale. La formazione dello psicoterapeuta ad orientamento lacaniano implica, accanto agli insegnamenti proposti dall'Istituto, l'esperienza dell'analisi personale nella sua fondamentale portata didattica e formativa.

Le attività formative

L’ICLeS prevede dunque tre modalità di partecipazione alle attività di formazione:

il Corso quadriennale (Istituto ICLeS), che dà modo a psicologi e medici che intendono formarsi nella clinica psicoanalitica di ottenere l’abilitazione all’esercizio dell’attività terapeutica, secondo le esigenze della legge 56/89

la Formazione Clinica accessibile a quanti intendano approfondire loro formazione nel campo della clinica psicoanalitica. L’ammissione, subordinata ad un colloquio, permette di partecipare agli Insegnamenti e ai gruppi di Psicodramma analitico che vengono concordati.
Ad ogni iscritto sarà rilasciato un Attestato di partecipazione.

Attività aperte  Partecipazione a brevi cicli su temi clinici specifici, a singoli Insegnamenti e/o agli incontri di Psicodramma analitico, con modalità da concordare.

lacan-FPL

CORSO QUADRIENNALE

Il Corso quadriennale per l’abilitazione psicoterapeutica, secondo i requisiti della legge 56/89, è rivolto a quanti siano interessati a una formazione orientata in senso psicoanalitico lacaniano.

La proposta dell’Istituto pone l’accento sull’attualità di una clinica dell’inconscio capace di fornire ai futuri terapeuti gli strumenti per misurarsi con le sfide dell’epoca attuale.

L’epoca dei nuovi sintomi e della non-domanda, dei manuali statistici e delle risposte preconfezionate, interroga fortemente la psicoanalisi. In particolare l’opzione lacaniana punta sul legame sociale e aspira a portare la clinica all’altezza del disagio della civiltà.

L’Icles in quanto Istituto per la Clinica dei Legami Sociali mette l’accento sul fatto che il soggetto è fatto di legami sociali che non sono solo fonte di malessere, ma possono essere una risorsa.

È grazie a un legame con un terapeuta orientato analiticamente che il soggetto può cogliere la radice inconscia delle sue formazioni sintomatiche.

Come iscriversi

La domanda di iscrizione va inviata a:
marinaseverini3@gmail.com – iclesmc@gmail.com
L’ammissione è subordinata a un colloquio con un docente membro della Commissione della Formazione. I candidati, in numero massimo di 7 per ogni anno, dovranno essere accettati dalla Commissione stessa.

Requisiti di ammissione

Per il decreto 509, art.7 “possono essere ammessi i laureati in psicologia e medicina iscritti ai rispettivi albi, o quanti conseguano l’abilitazione entro la prima sessione utile successiva all’inizio dei corsi”.

Costi e orari lezioni

Costo iscrizione € 2.800,00 (quota annuale)

Le lezioni si svolgono nei giorni di sabato e domenica
orari: sab 9,00-13,30 14,00-18,30
dom 9,00-13,30

Insegnamenti teorici
200 ore/anno
Ogni anno l’insegnamento ruota intorno ad un tema e nella prima parte dell’anno vengono ripresi e trattati i concetti fondamentali della psicoanalisi a partire da Freud.
Particolare attenzione è dedicata alla clinica attraverso casi clinici presentati da docenti e dagli allievi.

Ogni anno tre giornate sono dedicate all’esperienza dello Psicodramma analitico che permette di cogliere come la propria implicazione soggettiva abbia degli effetti decisivi nella relazione terapeutica.

Tirocinio pratico
160 ore/anno
Può essere effettuato nelle varie istituzioni e strutture pubbliche o private con cui L’Istituto ICLeS è convenzionato.  
Attività di formazione
140 ore/anno
Tutoraggio personale e/o di gruppo. All’Allievo che svolge il tirocinio sono assicurati momenti di elaborazione della sua esperienza, con particolare attenzione alla conduzione dei primi trattamenti.

Partecipazione a Convegni, Giornate di studio, conferenze, seminari e altre iniziative organizzate da FLaI sia in ambito nazionale che locale.

Attività locali di forum (vedi approfondimento forum FLaI)

I Anno

  • Psicologia generale I
  • Psicopatologia generale I
  • Psicologia e psicopatologia dello sviluppo I
  • Storia della psicoterapia
  • Fondamenti epistemologici della psicoterapia e psicoanalisi I
  • Teorie psicoanalitiche dei legami familiari
  • Fondamenti di teoria della clinica di S.Freud I
  • Fondamenti di teoria della clinica di J.Lacan I
  • Elementi di base di clinica psicoanalitica dei gruppi I
  • Psicodramma analitico

II Anno

  • Psicologia generale II
  • Psicopatologia generale II
  • Psicologia e psicopatologia dello sviluppo II
  • Psicologia e psicopatologia dello sviluppo II
  • Indirizzi psicoterapeutici
  • Fondamenti epistemologici della psicoterapia e psicoanalisi II
  • Fondamenti di linguistica e di logica
  • Fondamenti di teoria della clinica di S.Freud II
  • Fondamenti di teoria della clinica di J.Lacan II
  • Elementi di base di clinica psicoanalitica dei gruppi II

III Anno

  • Psicodiagnostica clinica I
  • Psicologia e psicopatologia dei gruppi e delle organizzazioni
  • Sociologia delle istituzioni di cura
  • Politiche della salute mentale e dell’assistenza I
  • Politiche della famiglia e delle comunità I
  • La clinica di S.Freud I
  • La clinica di J.Lacan I
  • Interventi clinici nelle istituzioni e nei gruppi I
  • Questioni giuridiche della clinica psicoanalitica I (Diritto penale, minorile, famigliare)
  • Questioni speciali di clinica psicoanalitica I (tossicomanie, psicosomatica, disturbi alimentari, abusi sessuali, casi limite…)

IV Anno

  • Psicodiagnostica clinica II
  • Politiche della salute mentale e dell’assistenza II
  • Politiche della famiglia e delle comunità II
  • Psichiatria sociale
  • La clinica di S.Freud II
  • La clinica di J.Lacan II
  • Interventi clinici nelle istituzioni e nei gruppi II
  • Questioni speciali di clinica psicoanalitica II (tossicomanie,psicosomatica, disturbi alimentari, casi limite…)
  • Questioni giuridiche della clinica psicoanalitica II (Diritto penale, minorile, famigliare)
  • Fondamenti di topologia

Insegnamenti 2018

La ripetizione: demoniaca (Freud), necessaria (Lacan)

Freud ha incontrato la ripetizione nella sua pratica clinica e ha cercato di darsene le ragioni nel corso degli anni fino a pensare un aldilà del principio di piacere (1920) e ipotizzare la pulsione di morte; anche Lacan ha elaborato nel tempo il concetto di ripetizione arrivando nel ’64 (S XI) a distinguerla dall’inconscio e a legarla all’incontro mancato, inevitabile, e quindi al reale.
Qual è dunque la responsabilità del soggetto nelle sue ripetizioni? E cosa può l’esperienza analitica (che è un’esperienza di ripetizione, programmata) riguardo alla ripetizione?

20-21 Gennaio
Psicologia Generale
Presentazione del Corso e introduzione del tema dell’anno
Marina Severini, Andrea Iommi

3 Febbraio
TEORIA E TECNICA DELLO PSICODRAMMA ANALITICO
Marco Pacelli, Cecilia Rellini

4 Febbraio
FONDAMENTI DI TEORIA DELLA CLINICA DI FREUD
LA RIPETIZIONE IN FREUD
Andrea Iommi, Marina Severini
Presentazione casi clinici degli Allievi

25 Febbraio
PSICOPATOLOGIA GENERALE
RITORNO NEL REALE E RIPETIZIONE, QUALE DIFFERENZA?
Annalisa Bucciol, Marina Severini

26 Febbraio
Presentazione casi clinici degli Allievi
Marina Severini, Andrea Iommi

3-4 Marzo
FONDAMENTI DI LOGICA E TOPOLOGIA
TRAUMA E MODERNITÀ: LA QUESTIONE ‘BORDERLINE’
Francesco Stoppa

17 Marzo
FONDAMENTI DI TEORIA DELLA CLINICA DI FREUD
Andrea Iommi

18 Marzo
POLITICHE DELLA FAMIGLIA E DELLA COMUNITA’
IL LAVORO CON I BAMBINI, LA RIPETIZIONE NELL’ORDINE DEL TRAUMA
Cristina Zani

7 Aprile
PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO
TRAUMA E RIPETIZIONE NELLA CLINICA DEI BAMBINI
Rossana Arrivabene

8 Aprile
CLINICA E SOCIOLOGIA DELLE ISTITUZIONI
Cristina Zani – sessione di specializzazione

21 Aprile
QUESTIONI GIURIDICHE DI CLINICA PSICOANALITICA
Andrea Iommi

5-6 Maggio
FONDAMENTI DI TEORIA DELLA CLINICA DI LACAN
LA RIPETIZIONE E L’INCONSCIO
Marina Severini Andrea Iommi

19-20 Maggio
CONVEGNO NAZIONALE FORUM ( Macerata )
La formazione umana

9 Giugno
ELEMENTI DI BASE DI CLINICA PSICOANALITICA DEI GRUPPI
ESPERIENZA DI PSICODRAMMA ANALITICO
Marco Pacelli, Cecilia Rellini

10 Giugno
INDIRIZZI PSICOTERAPEUTICI
Andrea Iommi, Marina Severini
Presentazione casi clinici degli Allievi

8 Settembre
PSICOPATOLOGIA GENERALE
LA RIPETIZIONE NELL’ESPERIENZA ANALITICA
Presentazione casi clinici degli Allievi
Marina Severini, Andrea Iommi

29 Settembre
PSICODIAGNOSTICA CLINICA
AFFETTI-EFFETTI NEL PENSIERO PSICOANALITICO LACANIANO
Antonella Gallo

30 Settembre
PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO
“..il reale è al di là del sogno che dobbiamo cercarlo” (Lacan, SXI)
Roberta Giacché

13 Ottobre
CLINICA DI FREUD
IL TRAUMA IN FREUD
Moreno Blascovich

14 Ottobre
CLINICA DI LACAN
IL TRAUMA IN LACAN
Patrizia Gilli

27 Ottobre
QUESTIONI SPECIALI DI CLINICA PSICOANALITICA
L’ANGOSCIA AFFETTO TIPO DEGLI AVVENTI DI REALE
Domenico Ferrara

28 Novembre
SUL FANTASMA
Kety Ceolin

10 Novembre
ELEMENTI DI BASE DI CLINICA PSICOANALITICA DEI GRUPPI
ESPERIENZA DI PSICODRAMMA ANALITICO
Marco Pacelli, Cecilia Rellini

11 Novembre
POLITICHE DELLA FAMIGLIA E DELLA COMUNITÀ
Cristina Zani

15-16 Dicembre
STORIA DELLA PSICOTERAPIA
Discussione tesine – Sessione esami fine anno
Severini, Iommi

Bibliografia

S. Freud – Ricordare, ripetere, rielaborare (1914) Opere VII
S.Freud – Aldilà del principio di piacere (1920) Opere IX
J. Lacan – Un disegno (Scritti I)
J.Lacan – Seminario XI
C. Soler  – La répétition dans l’expérience analytique (Formations cliniques du Champ lacanien)

Se hai dei dubbi o delle domande non esitare a chiedere

Contattaci ora!

FORMAZIONE CLINICA

Si rivolge sia allo psicoterapeuta abilitato (per il quale è fondamentale un ambito di approfondimento e di rielaborazione della sua pratica) sia a chi abbia desiderio di rendere stabile, nella pratica dei legami sociali in cui opera, un luogo formativo dove continuare a interrogarsi – e non da solo (psicologi, educatori, assistenti sociali, insegnanti).

La proposta della Formazione Clinica accanto a quella dell’Istituto quadriennale intende mettere in evidenza il nostro modo di intendere la formazione, per cui l’Istituto dispensa la formazione psicoterapeutica come ambito specialistico, non senza tener conto che:

– lo psicoterapeuta, anche una volta abilitato, avrà da riprendere e rielaborare in modo permanente i suoi punti di arrivo;
– esistono pratiche relazionali e cliniche che interrogano il soggetto (operatore delle cure in senso ampio) che se ne fa carico.

La nostra proposta intende offrire un ambito formativo che permetta di articolare, approfondire, riformulare le varie questioni grazie agli strumenti offerti dalla psicoanalisi.

ATTIVITÀ APERTE

I Seminari, i convegni e le giornate di studio proposte dal forum psicoanalitico lacaniano sono aperti non solo agli iscritti al corso quadriennale ed alla formazione clinica permanente, ma a chiunque sia interessato alla psicoanalisi.

Alcune delle iniziative previste per il 2017:

21-22 Gennaio – Barcellona
Giornate Europee di Scuola
Il sapere dello psicoanalista e il suo saper fare

6-7 Maggio – Mestre
Convegno nazionale Scuola di Psicoanalisi EPFCL-FPL
La trasmissione in psicoanalisi – Omaggio ad Annalisa Davanzo
con la presenza di Colette Soler (Parigi) e R. Miralpeix (Barcellona)

13 Maggio – Macerata LOCANDINA
Ore 16.00 – Presso CASB – P.zza Oberdan
Con l’inchiostro e il pennello – Lacan e Shitao

16-17 Settembre – Villa Salta -Forlì
Giornate annuali Dipartimento Psicoanalisi Gruppi e Istituzioni
week-end residenziale

25-26 Novembre – Parigi
Journées Nationales EPFCL-France

Sono inoltre previsti in sede locale incontri pubblici, conferenze, seminari di lettura di testi di cui gli allievi verranno puntualmente informati.

parallax layer

Contattaci per avere più informazioni

o per fissare un colloquio di ammissione